16 marzo 2017

"Maze runner. La fuga" di James Dashner

• • •

Buongiorno wordsbookiani!

Cosa mi raccontate di bello oggi? Qui sul blog sono in vena di chiacchiere e come ogni giovedì eccomi qui a proporvi il mio pensiero su una delle mie ultime letture. Oggi chiacchieriamo di Maze runner. La fuga di James Dashner edito da Fanucci Editore.

Maze runner. La fuga
Maze runner. La fuga
di James Dashner

Editore: Fanucci Editore
Pagine: 370
Prezzo: 14,90 €
Formato: Cartaceo
Data d'uscita: 27 agosto 2015
Link d'acquisto: fanucci.it

Trama:
Il Labirinto e i viscidi Dolenti sono ben poca cosa se paragonati alla lunga marcia che la Cattivo ha stavolta pianificato per loro attraverso la Zona Bruciata, una landa squallida inaridita da un sole accecante e sferzata dalle tempeste di fulmini, popolata da esseri umani che l'Eruzione, il temibile morbo che rende folli, ha ridotto a zombie assetati di sangue. Nelle due settimane in cui dovranno percorrere i centocinquanta chilometri che li separano dal porto sicuro, la loro meta, tra cunicoli sotterranei infestati da sfere metalliche affamate di teste umane e creature senza volto dagli artigli letali, i Radurai dovranno dar prova del loro coraggio e dar voce al loro istinto di sopravvivenza. In questo scenario da desolazione postnucleare, superando le insidie di città fatiscenti e foreste morte, il viaggio verso il luogo misterioso in cui potranno ottenere la cura che salverà loro stessi e il mondo diventerà per Thomas, Brenda, Minho e gli altri un percorso di scoperta del proprio mondo interiore, del limite oltre il quale è possibile spingere le proprie paure.

• RECENSIONE •

Ho iniziato questa serie due anni fa, ero molto incuriosita dal romanzo e aspettavo con ansia l'uscita del primo film [QUI potete trovare la recensione al Il labirinto], poi mi ero decisa a leggere il secondo volume prima dell'uscita del secondo film e, invece, alla fine non ho resistito alla tentazione e non appena il film è uscito nelle sale ne ho approfittato per andarlo a vedere.
Mi ero così, volontariamente, spoilerata il romanzo e così per molto tempo l'ho accantonato. Qualche giorno fa mi sono decisa che dovevo assolutamente concludere la serie e così mi sono rimboccata le maniche e ho iniziato a leggere La fuga.

Maze runner. La fuga
Diciamo che avendo visto il film pensavo di sapere esattamente dove sarebbe andata a parare la storia, niente mi aveva preparato al fatto che il romanzo fosse completamente diverso.

Già dalle prime pagine mi sono trovate completamente spaesata e ho dovuto riprendere in mano il primo volume. Dopo alcune pagine la lettura ha preso un ritmo più serrato e ho iniziato a lasciarmi alle spalle l'idea che avevo del film e a immergermi pagina dopo pagina nella storia.
Purtroppo ho faticato davvero un bel po' ad entrare in sintonia con il mondo che mi circondava. Ho trovato il tutto un po' lento e mi sono sforzata ada andare avanti. Superato un certo impasse la lettura ha preso a scorrere fino alla fine.

I personaggi che incontriamo sono gli stessi che abbiamo salutato alla chiusura del primo volume. Thomas mi è piaciuto di nuovo moltissimo (sarà che ormai me lo immagino come Dylan O'Brien) e devo dire che la sua crescita in questo volume si nota ancora di più. Piano piano sta cercando di mettere insieme i pezzi del puzzle misterioso che è la sua testa e solo in alcuni momenti avrei voluto scuoterlo un po' per farlo ragionare. Theresa, al contrario, in questa parte della storia non mi è andata per niente a genio. Si è comportata malissimo e non riuscivo proprio a farmene una ragione.
Viene, invece, introdotto un nuovo personaggio femminile Brenda che non ho inquadrato facilmente ma che sicuramente mi è stata più simpatica di Theresa.

L'ambientazione cambia radicalmente, si passa dal labirinto, uno spazio chiuso e limitato, alla vastità della terra bruciata. La descrizione degli spazi è molto dettaglia e rende bene l'idea di dove si trovano i nostri protagonisti nel corso della storia. Durante questa fuga, l'ambiente circostante cambia spesso e l'azione sicuramente fa da padrona dopo la metà del libro.

Si arriva al finale con qualche aspettativa in più e infatti ho incominciato subito il volume successivo di cui vi parlerò più avanti.


Il mio giudizio: 3/5

★ ★ ★ ☆ ☆

Cosa mi dite, lo leggerete? Lo avete già letto?
Ciaoooooo!!


4 commenti

  1. Ciao Clary!
    Ho letto IL LABIRINTO e mi è piaciuto molto...
    Credo che prima o poi leggero anche questo secondo volume...
    I film invece non li ho visti!
    Un bacio

    Nuovo post sul mio blog!
    Ti aspetto da me se ti va!
    http://lamammadisophia2016.blogspot.it

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Benedetta!! Strano a dirsi ma questa volta i film mi sono piaciuti molto di più dei libri!!

      Elimina
  2. Io ho fatto la stessa identica cosa..ma al contrario! Ho letto il libro prima del film e quando ho avuto occasione di vederlo, ho stoppato subito il film perché ho perso la pazienza! ç_ç

    Sono d'accordo con te su Theresa e Brenda, anche se..continua a leggere e avrai emozioni discordanti in continuazione!

    Sono curiosa a questo punto di leggere la tua recensione del terzo libro, io li ho letti uno di seguito all'altro ed è stata una full immersion travolgente, ma forse leggendoli un po' separati si è un po' più obiettivi! ^^'

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahahah si sono decisamente discordi libro e film questa volta. Peccato perché la storia è decisamente molto bella e potevano fare di meglio!!

      Elimina

Grazie mille per aver lasciato un commento!