29 giugno 2017

"Questo canto selvaggio" di Victoria Schwab

• • •

Buongiorno wordsbookiani!

Ieri durante il WWW vi ho detto che in questo periodo ho letto parecchio e tutte belle letture. Sono stata decisamente fortunata, perché nonostante siano state tre letture completamente differenti sono riuscite in qualche modo a far breccia nel cuore. Una tra queste è Questo canto selvaggio di Victoria Schwab edito da Giunti, di cui parliamo subito...

Questo canto selvaggio
Questo canto selvaggio
di Victoria Schwab

Editore: Giunti
Pagine: 400
Prezzo: 18,00 €
Formato: Cartaceo
Data d'uscita: 13 giugno 2017
Link d'acquisto: giunti.it

Trama:
A Verity City, spietata metropoli che per anni è stata teatro di attentati e crimini efferati, la violenza ha iniziato a generare mostri, creature d'ombra che appartengono a tre stirpi: i Corsai e i Malchai, avidi di carne e sangue umani, e i Sunai, più potenti, che come implacabili angeli vendicatori con il loro canto seducono e divorano l'anima di chi si sia macchiato di gravi crimini.
Kate e August si trovano costretti a una precaria alleanza, ma sono eredi dei due acerrimi nemici che si spartiscono la città. Quanto potranno sopravvivere in una città popolata da mostri e in cui nessuno è al sicuro?

• RECENSIONE •

Avevo sentito parlare di Questo canto selvaggio quando era uscito in lingua originale. La sua copertina mi aveva colpita subito e i tantissimi pareri positivi sul romanzo mi hanno fatto desiderare di abbattere la mia pigrizia e mettermi a leggere in lingua. Potrete quindi immaginare come ero contenta quando ho saputo che sarebbe arrivato in Italia grazie a Giunti e che avrei finalmente potuto leggerlo.

Non appena è arrivato mi è subito venuta voglia di abbandonare qualsiasi lettura stessi facendo e dedicarmi interamente alla sua lettura, e così è stato. È stata una lettura davvero bella, è un romanzo originale con una trama molto interessante che si è sviluppata davvero bene, lasciando stupefatta pagina dopo pagina.

Questo canto selvaggio
Purtroppo ho avuto un inizio non troppo facile. Lette le prime pagine ho fatto un po' di fatica a comprendere il mondo nel quale ero stata catapultata. La Schwab scrive molto bene ed è riuscita a creare una suspense fin dalle prime pagine, niente viene svelato e solo leggendo si riesce a comprendere al meglio l'intera storia.
Nonostante la "fatica" che ho fatto nelle prima pagine, una volta che i pezzi trovano il loro posto e vengono raccontati, non sono più riuscita a staccarmi. Per una volta il lato romantico non è presente e anche se mi aspettavo che da un momento all'altro i due protagonisti si innamorassero, sono felicissima della scelta dell'autrice, avevo bisogno di qualcosa di differente e questa lettura è stata al caso mio.

Il mondo creato dall'autrice è qualcosa di unico e meraviglioso. Una città ricca di violenza, divisa in due parti (Nord e Sud) in contrasto tra loro. L'idea che da questa violenza tra gli uomini vengano generati mostri mi ha fatto riflettere molto e mi ha incantata.
I mostri sono di tre stirpi differenti, generati a seconda del crimine commesso: ci sono i Corsai e i Malchai che continuano a commettere crimini in cerca di sangue e carne umana, e poi, ci sono i Sunai molto più potenti dei primi due, che attraverso le loro doti musicali divorano l'anima umana, ma solo quella di persone colpevoli, quell'anima macchiata dal crimine.

August, uno dei due protagonisti principali, è un Sunai. Per quel che ne sappiamo non ci sono tantissimi come lui, anzi ne esistono solo tre e vivono con lui in una specie di famiglia nella parte Sud della città. L'introspezione di questo personaggio me lo ha fatto apprezzare molto, riflette moltissimo su quello che è e su come potrebbe resistere. Il suo combattimento interiore è interessante soprattutto messo in relazione con Kate, l'altra nostra protagonista, che, al contrario, è spinta dal desiderio di appartenenza e per una buona parte della storia non vede (o non vuole vedere) quello che ha avuto sotto gli occhi per moltissimi anni. Kate è umana, ed è la figlia dell'uomo più potente della parte Nord di Verity.

La contrapposizione tra in due personaggi è molto bella e permette uno scambio di battute stimolante durante tutta la lettura. Non ci si annoia mai, i colpi di scena e l'azione non mancano di certo e, tra combattimenti e fughe, la crescita dei personaggi è evidente.

Una lettura decisamente appassionante che mi ha fatto venire voglia di avere il seguito subito tra le mani. Spero proprio che verrà portato in Italia anche quello perché secondo me è una lettura che vale la pena fare!


Il mio giudizio: 4/5

★ ★ ★ ★ ☆

E voi cosa ne dite, lo leggerete?
Ciaoooooo!!


2 commenti

  1. Ciao Clary ^^ Non potrei essere più d'accordo, superate le prime pagine la lettura diventa davvero coinvolgente!Devo decidermi a leggere il seguito *__*

    RispondiElimina
  2. Questo libro mi incuriosisce tanto, ci farò un pensierino ^^

    RispondiElimina

Grazie mille per aver lasciato un commento!